VGI

Women in Culture è la call del think-tank Re-Generation (Y)outh per Heroes 2019, rivolta a nascenti team di innovatori e/o start-up al femminile che ambiscono ad operare nel settore creativo, culturale e del turismo sia in un’ottica di offerta di servizi sia di prodotto finito. 

La call Women in Culture per Heroes 2019 si inserisce nel più ampio progetto per la realizzazione del report 100 Best Women In Culture, una mappatura sociale e fotografia della realtà attraverso la ricerca tanto statistica quanto comparata riguardo le posizioni di leadership femminile nel mondo della cultura. 

E' possibile inviare le candidature per presentare il proprio progetto a partire dal 26 Luglio 2019, e, comunque, non oltre il 26 Agosto 2019, data ufficiale di chiusura delle candidature.

Le candidature pervenute saranno valutate dalla Giuria di Heroes e da Re-Generation (Y)outh che selezionerà i migliori 10 progetti a impatto sociale, culturale, turististico/ambientale che prenderanno parte al programma di mentorship e alla competition durante l’evento di Maratea, dal 19 al 21 settembre prossimo. Tra i 10 progetti selezionati, verrà decretato il vincitore. Il primo premio viene assegnato all’idea che riceve il punteggio complessivo più alto nella valutazione espressa dalla Giuria.

 

La "mentorship", con il coordinamento scientifico di Giusy Sica, founder di Re-Generation (Y)outh, è da concepire come un momento di orientamento all’impresa ed un vademecum esperienziale attraverso il confronto ed il dialogo in un network allargato. I partecipanti avranno l'opportunità di sedere a diversi tavoli tematici, strutturati componendo una filiera di accompagnamento all'idea. 

 

TAVOLI TEMATICI

 

Ogni tavolo è gestito da giovani professioniste ed esperte che trasmetteranno tanto le proprie conoscenze quanto la personale esperienza in un’ottica pratica. 

Samanta Isaia, manager gestionale presso Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino, e Giulia D’Amato, co-founder Startup Geeks, cureranno il tavolo tematico “Creative model canvas & finanziamenti” che orienta le startupper ed aspiranti tali alla strutturazione dell’idea.

L’aspetto della comunicazione verrà approfondito con Isabella Borrelli, Digital Strategist per Latte Creative e docente TAG Roma e Editor Life per Ninja Marketing, ed Ella Marciello, docente per lo IED di Torino e Senior Copywriting, in “Strategie di comunicazione e public speaking”. Verranno forniti gli strumenti base di public speaking, di costruzione di un pitch, di posizionamento di prodotto, di tone of voice e message bible di prodotto e infine analizzare gli strumenti di promozione online e offline con media tradizionali e nuovi media. 

Inoltre, con il cambio di ruolo dei professionisti della cultura e della creatività, cambiano le competenze richieste e le responsabilità ricoperte dai professionisti: sarà il fulcro del tavolo “Le nuove professioni della cultura”, curato da Patrizia Asproni, Presidente del Museo Marino Marini di Firenze, e Roberta Capozucca, Community manager per SIAM 1838 e giornalista per il Sole 24Ore. 

Il tavolo “Policies & stakeholders” fornirà ai partecipanti una visione di lungo periodo sugli orientamenti, sulle potenzialità dei progetti e come le politiche di genere influenzano gli strumenti anche di livello europeo messi a disposizione dagli organismi politici

 

WOMEN IN CULTURE COMPETITION 

 

L’essenza della competition è "l’elevator pitch", una breve presentazione che racchiude gli elementi chiave di un’idea imprenditoriale, pensata per attrarre possibili investitori o promuovere una business idea. Ogni team avrà 7 minuti di tempo per presentare gli elementi chiave della propria idea. La giuria avrà poi altri 3 minuti per formulare domande di approfondimento. 

Tra i 10 progetti selezionati, verrà decretato il vincitore. 

L’iniziativa è intesa come momento formativo che consenta ai giovani startupper, makers e innovatori di riflettere e comprendere meglio alcuni aspetti organizzativi, di gestione e comunicativi dei loro progetti con professionisti del settore che lavorano con grandi realtà. Oltre alla possibilità di accedere a una formazione di alto livello, di networking e di implementare i propri progetti, sono previsti inoltre dei riconoscimenti per i primi classificati.

 

 

CONSULTA IL REGOLAMENTO COMPLETO

 

 
 
LA CALL DI RE-GENERATION (Y)OUTH È TERMINATA
 
 Presto online le realtà selezionate.